Archivio news

Cerca nell'archivio per visualizzare le notizie meno recenti

40 anni di cardiologia

Nelle celebrazioni dei 40 anni del sistema sanitario nazionale occorre menzionare i progressi in campo cardiologico, che hanno avuto un ruolo determinante nel prolungare l'aspettativa di vita, che ora è di 80 anni per l'uomo e di 85 per la donna. Sotto la guida dei dottori Borney, Devoti, De Marchi, Aillon, Sicuro e ora Pisano sono stati realizzati: l'ecocardiografia nel 1980, le prove da sforzo, le scintigrafie miocardiche, i monitoraggi dell'elettrocardiogramma e della pressione di 24 ore, l'apertura dell'unità di terapia intensiva cardiologica nel 1983 e della riabilitazione nel 93, il primo sistema in Italia di telecardiologia con i cardiotelefoni, gli impianti di pacemaker, la trombolisi per trattare gli infarti seguita poi dall'angioplastica coronarica, la possibilità di "distruggere" il colesterolo cattivo con farmaci innovativi. Senza dimenticare la collaborazione con l'associazione "Les amis du coeur" per l'insegnamento del massaggio cardiaco e la diffusione dei defibrillatori sul territorio. Solo per la cardiochirurgia ci si rivolge fuori regione, per il fatto che i centri di riferimento devono garantire un certo numero di interventi per essere considerati efficienti. Dott. Ciancamerla